MIT INCONTRA STEFANO PARISI PRESIDENTE DI ENERGIE PER L’ITALIA
le interviste di mit, news, politica

MIT INCONTRA STEFANO PARISI PRESIDENTE DI ENERGIE PER L’ITALIA

 

Intervista del nostro Tommaso Mestria a Stefano Parisi Candidato Sindaco a MILANO nel 2016 e Oggi Presidente di Energie per l’ Italia. ( http://www.stefanoparisi.it/ )

1) Nel programma di energie per l’Italia il taglio della spesa pubblica e tassazione fiscale saranno fondamentali e se si come intendete attuarle?

Sì, il taglio della Spesa pubblica e la riduzione della tassazione saranno essenziali. Il primo obiettivo è quello di ridurre il corposo debito pubblico che è una spada di Damocle che pende sul Paese. Per farlo vogliamo tagliare la spesa pubblica improduttiva e digitalizzare la pubblica amministrazione. Per quanto riguarda la riduzione delle tasse, Il nostro progetto di riforma del sistema fiscale ha come base di lavoro “25xtutti” (http://www.25xtutti.it/), una proposta elaborata dall’Istituto Bruno Leoni. Si tratta di un progetto complesso, che ambisce a riformare in profondità l’intero sistema fiscale, e la politica, per tornare credibile, deve tornare a offrire serietà agli elettori.

2) Nel centro destra si parla di doppia moneta per affiancarla all’euro, lei cosa ne pensa? 

Questa proposta è pura propaganda, ci opponiamo fermamente a chi propina soluzioni che facciano a meno dell’Euro e dell’Europa. Siamo Europeisti e vogliamo cambiare profondamente il modo di stare dell’Italia in Europa, per tornare sui tavoli diplomatici che contano. La riduzione del debito pubblico sarà fondamentale per tornare competitivi in Europa e nel Mondo.

3) Dei provvedimenti come il jobs act e industria 4.0 qual è il suo giudizio? Se ci sono criticità quale crede sia la strada da perseguire? 

L’industria 4.0 è un buon provvedimento, che va stabilizzato, reso strutturale e ampliato agli investimenti in formazione e in internazionalizzazione. Il Jobs Act ha luci e ombre, comunque nel complesso è migliorativo ma non risolutivo. Serve introdurre un diritto alla formazione continua e ridurre il costo del lavoro tramite tagli alla spesa

4) Dopo il referendum costituzionale bocciato dagli italiani e i tanti tentativi di riforme in questi decenni nella prossima legislatura riproporrà l’assemblea costituente? 

Sì, perché è ora di riformare lo Stato per renderlo più efficiente, meno costoso ed in grado di prendere decisioni in tempi rapidi. Dobbiamo rendere il sistema politico stabile, garantendo la governabilità. In quest’ottica la sfiducia costruttiva, che avevo già proposto, è una base importante da cui partire.

5) Energie per l’Italia correrà da sola o farà parte della 4 gamba del centro destra? 

Energie PER l’Italia è di Centrodestra nell’anima, nei valori, e per questo non farà parte di coalizioni finte, senza programmi chiari o che si scioglieranno il giorno dopo le elezioni. Se ci saranno chiarezza e programmi saremo nel Centrodestra, in modo autonomo e senza far parte di quarte gambe eterodirette.

6) Lei in questi mesi dichiara che bisogna escludere alleanza con il centro sinistra ma ha anche dichiarato che difficilmente ci sarà una maggioranza politica, se ciò si avverasse dopo le elezioni quale soluzione ritiene più idonea per dare un governo al paese?

Noi siamo convinti che se il centrodestra sarà unito e rinnovato, ed avrà un programma serio, riusciremo ad ottenere la maggioranza. Non possiamo tradire gli elettori formando un governo con la Sinistra, che ha messo in ginocchio il Paese.

 

 

Commenti

24 novembre 2017

About Author

Redazione


Disclaimer
Questo blog non rappresenta una testata giornalistica, pertanto non può considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001. L'autore, inoltre, non ha alcuna responsabilità per il contenuto dei commenti relativi ai post e si assume il diritto di eliminare o censurare quelli non rispondenti ai canoni del dialogo aperto e civile. Salvo diversa indicazione, le immagini e i prodotti multimediali pubblicati sono tratti direttamente dal Web. Nel caso in cui la pubblicazione di tali materiali dovesse ledere il diritto d'autore si prega di avvisare via e-mail per la loro immediata rimozione.
Consigliamo
Trova lavoro con
Tweet recenti Tweet recenti
Chi c'é online
4 visitatori online
0 ospiti, 4 bots, 0 membri