CONTRO IL PENSIERO BREVE di FEDERICO CARTELLI
news

CONTRO IL PENSIERO BREVE di FEDERICO CARTELLI

Cos’hanno in comune Belgio, Spagna, Olanda e Germania? Essere rimasti per mesi senza un governo: il Belgio per ben 541 giorni (record mondiale). Qualcosa, dunque, sembra essersi inceppato nel funzionamento delle democrazie nel Vecchio Continente. Il nostro Paese non fa eccezione: d’altronde, già abituato alla fragilità dei propri governi, ora naviga a vista alla ricerca di una maggioranza parlamentare (e non è detto che tale ricerca vada a buon fine). Cosa sta succedendo? Quali sono i fattori che stanno mettendo a dura prova le istituzioni politiche nel nuovo Millennio? Le democrazie liberali si stanno progressivamente trasformando in democrazie emozionali: alla rappresentanza degli interessi e delle istanze si è sostituita la delega delle pulsioni e degli istinti. Lo statista è stato rimpiazzato dal politico artificiale, prodotto in laboratorio dagli onnipresenti spin doctors che studiano gli algoritmi, analizzano i big data, pesano i sondaggi, sondano il web, contano i followers, carpiscono gli umori dell’opinione pubblica per convertirli prima in like e poi in voti. Le fratture sociali non vengono più riassorbite dalla mediazione dei partiti e il pensiero breve ha contaminato la comunicazione: ma la complessità dei nostri tempi può essere analizzata e compresa solo con una rinnovata consapevolezza basata sulla razionalità. Altrimenti, si rischia di andare incontro a un’instabilità cronica dei sistemi istituzionali dagli esiti imprevedibili.

Federico Cartelli

“Contro il pensiero breve. Capire la crisi delle democrazie liberali”

Prefazione di Daniele Capezzone. Postfazione di Lorenzo Castellani

Edizioni La Vela

 

Disponibile in tutte le librerie fisiche, e online:

 

su Amazon —> goo.gl/pPNDNZ

 

sul sito di Edizioni La Vela  —> goo.gl/k7b8ov

Commenti

29 marzo 2018

About Author

Redazione


Disclaimer
Questo blog non rappresenta una testata giornalistica, pertanto non può considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001. L'autore, inoltre, non ha alcuna responsabilità per il contenuto dei commenti relativi ai post e si assume il diritto di eliminare o censurare quelli non rispondenti ai canoni del dialogo aperto e civile. Salvo diversa indicazione, le immagini e i prodotti multimediali pubblicati sono tratti direttamente dal Web. Nel caso in cui la pubblicazione di tali materiali dovesse ledere il diritto d'autore si prega di avvisare via e-mail per la loro immediata rimozione.
Consigliamo
Trova lavoro con
Tweet recenti Tweet recenti
Chi c'é online
3 visitatori online
0 ospiti, 3 bots, 0 membri