E QUESTI LI AVETE MAI SOSPESI?
news, post@ di mit

E QUESTI LI AVETE MAI SOSPESI?

Che poi, a dirla tutta, il primo a dover essere sospeso – ma definitivamente – è proprio l’ordine dei giornalisti. Perché se uno ha qualcosa da dire, e magari è in grado di metterlo pure sotto una forma scritta corretta e comprensibile, allora non deve servire altro. Sono i lettori a rendere tale un giornalista, non un’accolita di burocrati.

Al momento però non è tanto questo a far rabbrividire, bensì il timore contemporaneo per il pensiero scorretto. Ma quello vero, non quei giudizi impregnati di luogocomunismo e ciononostante ammantati da un velo di falsa originalità.

Ed ecco così che Filippo Facci, uno che scrive da dio, e lo dico a ragion veduta in quanto suo fedele lettore, deve sentirsi umiliato – anche se per lui magari è una medaglia al valore – dai censori del nuovo millennio.

Ordine dei giornalisti

Sospensioni mancate, per distrazione ovvio

Gli stessi che non hanno battuto ciglio nei confronti di coloro che diedero del cane ad uno dei maggiori intellettuali del nostro secolo, nonché erede del soglio pietrino; che fecero finta di nulla davanti alla proclamazione di odio nei confronti del Cav da parte di Marco Travaglio; che non alzarono un dito davanti alle prove schiaccianti di plagio commesse dai Roberto Saviano, Corrado Augias e Umberto Galimberti.

Niente. Tutto permesso. Criticare l’Islam, avversarlo, adoperando perfino toni parossistici – ma poi fino ad un certo punto – in ambito teologico, culturale e concettuale invece è tabù: non si può. Perché? Lo dicono loro. Punto. E invece no. Noi si va a capo e si riprende a scrivere un altro periodo.

L’articolo, pubblicato su Libero, che ha fatto indignare l’Ordine lombardo dei Giornalisti (ndr).

di Luca Proietti Scorsoni

Commenti

19 giugno 2017

About Author

Luca Proietti Scorsoni

Luca Proietti Scorsoni Luca Proietti Scorsoni, attualmente ricopre l'incarico di Responsabile Provinciale del Settore Comunicazione per Forza Italia a Terni. Nel partito dal 2011, con il Popolo della Libertà. Inoltre collabora da anni con vari blog e associazioni di area liberale. Nel 2015 vince un concorso di idee promosso dal PPE, grazie a cui ha potuto frequentare un corso di formazione politica tenutosi a Bruxelles. In ambito lavorativo svolge attualmente la professione di Copy per conto di una società di marketing ternana. E’ vicepresidente dall'Associazione Amici della Fondazione Ugo Spirito Renzo De Felice - delegazione di Terni.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Disclaimer
Questo blog non rappresenta una testata giornalistica, pertanto non può considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001. L'autore, inoltre, non ha alcuna responsabilità per il contenuto dei commenti relativi ai post e si assume il diritto di eliminare o censurare quelli non rispondenti ai canoni del dialogo aperto e civile. Salvo diversa indicazione, le immagini e i prodotti multimediali pubblicati sono tratti direttamente dal Web. Nel caso in cui la pubblicazione di tali materiali dovesse ledere il diritto d'autore si prega di avvisare via e-mail per la loro immediata rimozione.
Consigliamo
Tweet recenti Tweet recenti